2 Asana fondamentali per i runner.

2 Asana fondamentali per tutti i runner.

Gennaio 21, 2019 0

Oggi L’Acido Lattico e il nostro Yogi Alessandro presentano 2 Asana fondamentali per un runner.

Questo articolo si collega in modo molto pratico al precedente: Yoga per Runner – Il gatto e la Volpe. Se te lo fossi perso, fidati, investi 5 minuti per leggerlo! Non te ne pentirai.

Allenati di Yoga con NOI.

Ovviamente, come ha detto anche Lorenzo riguardo al nuoto nel suo primo articolo: Lorenzo è il nostro coach di nuoto; un buon corso di Yoga non può essere sostituito da un articolo. Per questo Alessandro e il team di L’Acido Lattico sarebbero molto entusiasti di condividere con voi un allenamento. Stiamo organizzando un allenamento GRATUITO di Yoga, solo per i follower del Blog. Così da mettere in pratica tutti i consigli che hai letto in Yoga e sport sono un’alleanza perfetta. Scriveteci, su qualsiasi canale vogliate: mail, pagina Facebook o commenti; se siete interessati.

Asana Posizione del Muso di Vacca.

Ma adesso torniamo a noi per le 2 Asana fondamentali per i runner.

La prima va ad influire su una parte del corpo poco allenata da molti Runner, ma non da tutti, ovvero le spalle!

Avere delle spalle flessibili aiuta ad avere una corsa fluida ed equilibrata. Grazie alla loro flessibilità le spalle aiutano anche tutti i muscoli del trapezio e del collo ad essere più rilassati. 

Questo Asana si chiama GOMUKHASANA, o posizione del muso di vacca. Il nome in sanscrito deriva da “GO”-mucca e “MUKHA”- muso o testa pertanto Gomukhasana viene tradotta in Posizione del muso di vacca.

A livello fisico è una posizione straordinaria; con la sua pratica costante potrete rilassare le tensioni “nascoste” a livello delle articolazioni e dei muscoli delle spalle ma “anche delle anche”, anch’esse sempre molto sollecitate.

Asana posizione del muso di vacca.

Asana posizione del muso di vacca.

Inoltre se riuscite a mantenerla un po’ più a lungo aiuta ad attivare “Agni” il Fuoco della digestione.

Esecuzione.

Seduti per terra a gambe tese.

Piegare il ginocchio destro e spostare il piede destro fino a toccare con il tallone il fianco sinistro, mantenendo, se possibile, il ginocchio destra a terra.

Portare la gamba sinistra sopra la gamba destra, in modo che il tallone del piede sinistro tocchi il lato esterno del fianco destro.

Accertarsi di posizionare le gambe nel modo più simmetrico possibile, sovrapponendo bene le ginocchia e mantenendo la schiena diritta. Se la posizione delle gambe non risultasse agevole da prendere, si può rimanere seduti per terra a gambe incrociate.

Allungare il braccio sinistro sopra la testa e piegare il gomito per posizionare la mano sinistra sotto la nuca, fra le scapole, cercando di mantenere l’avambraccio in posizione verticale.

Per incrementare la flessibilità della spalla, si può premere dolcemente il gomito sinistro verso il basso con la mano in modo da portare la mano sinistra più in basso lungo la schiena.

Con il braccio destro fare un’ampia rotazione verso l’esterno e posizionarlo dietro la schiena con la mano rivolta verso l’alto.

Afferrare poi fra loro le dita delle due mani.

Le mani si dovrebbero allacciare o toccare a livello delle scapole. Il braccio sinistro è situato vicino all’orecchio sinistro ed il gomito destro punta verso il basso. Mantenere la schiena diritta ed aprire il petto espandendo il torace. La testa deve rimanere allineata con la colonna vertebrale.

Questa è la posizione finale: rilassare tutti i muscoli e respirare normalmente.

Mantenere la posizione fintanto che ti sia confortevole e tenuta senza troppo sforzo.

Ritornare poi lentamente nella posizione di partenza e ripetere la posizione incrociando gambe e braccia sul lato opposto, mantenendola per lo stesso tempo.

Asana Posizione del cane a testa in giù.

La seconda posizione, delle 2 asana per runner, che vi presento è ADHO MUKHA SVANASANA detta posizione del cane a testa in giù.

Ha lo scopo di distendere e allungare la schiena e di fortificare le braccia e le gambe.

Esecuzione.

Partendo dalla classica posizione in ginocchio, spostarsi in quella a quattro zampe.

Asana posizione del cane.

Asana posizione del cane.

 

Portando il peso sulle braccia, estendere le gambe, alzando così il bacino.

Mantenere le piante dei piedi bene a terra.

Inserire la testa fra le braccia andando a formare un triangolo con la schiena e le gambe ben tese.

Respirare normalmente e mantenere inizialmente la posizione per 5 inspiri, per poi andare ad aumentare fino a che sarà possibile mantenerla senza sforzo.

 

Eccovi presentate le 2 Asana fondamentali per ogni runner. Per qualsiasi domanda poi sempre scriverci nei commenti o venire direttamente a provare Yoga con Noi. Ricordati dell’invito all’allenamento!

RICORDATE che lo YOGA è come un sacchetto di riso vuoto che si riempie con un chicco alla volta… senza, cioè, pretendere di ottenere risultati immediati, ma questi pochi esercizi fatti giornalmente vi porteranno a riempire il sacchetto.

 

– Alessandro.

Scrivici se sei di Torino o Provincia e se ti andrebbe di fare un allenamento gratuito di Yoga! Lo sport è condivisione, aggregazione e divertimento! Più si è meglio è!

 

Photo by CATHY PHAM on Unsplash.


Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *